Campodarsego vs Union Feltre, Serie D 2017/2018

Serie D Girone C | 34^ giornata | Stagione 2017/2018

4-3

Serie D Girone C, Campodarsego vs Union Feltre

Tabellino

CAMPODARSEGO (4-4-2): Pirana; Sanavia (38' s.t. Menale), Leonarduzzi, Colman Castro, Ndoj; Caporali, Trento, Radrezza, Michelotto; Kabine (30' s.t. Beccaro), Aliù.
Allenatore Gianfranco Fonti.

UNION FELTRE (4-4-1-1): Borrelli; Pinton, Giacomazzi (41' s.t. Boschet), Solagna (20' s.t. Stefani), Salvadori; Episcopo, Pelizzer, Tanasa, Cossalter (26' s.t. Paludetto); Rizzo (11' s.t. Zonta); Madiotto.
Allenatore Sandro Andreolla.

ARBITRO: Graziella Pirriatore di Bologna.

MARCATORI: p.t. 29' Aliù (CA); s.t. 17' Aliù (CA), 28' Episcopo (UF), 34' Zonta (UF), 40' Aliù (CA), 42' Boschet (UF), 49' Leonarduzzi (CA).

NOTE: pomeriggio caldo, terreno in ottime condizioni, spettatori 250 circa. Recupero p.t. 2', s.t. 4'. Angoli 4-3 per l'Union Feltre. Ammoniti Radrezza, Trento, Kabine, Aliù e Colman Castro (CA), Pelizzer e Giacomazzi (UF). Espulso al 39' p.t. Trento (CA) per doppia ammonizione.

Cronaca

Partita stramba, fatta di mille fasi diverse, di colpi di scena in serie e di qualche paradosso. La fa sua il Campodarsego all'ultimo respiro, quando Leonarduzzi, che si libera di Pelizzer in maniera alquanto sospetta, riesce a ribadire in rete una fenomenale respinta di Borrelli sul suo stesso colpo di testa. Veniamo via a mani vuote, non riusciamo a ritoccare i 49 punti in classifica, chiudiamo amaramente al nono posto (come l'anno scorso), se è vero che il Legnago, appaiato, ci sopravanza in realtà per la differenza reti negli scontri diretti e per quella generale. Il tutto, dopo una prestazione di livello: troppo morbidi in fase difensiva, abbiamo tuttavia tenuto testa alla seconda squadra del torneo, per qualità di gioco, per atteggiamento e per personalità. In questo senso, la sconfitta brucia ancora di più. Una consolazione, però: retrocedono in Eccellenza sia Liventina che Montebelluna, senza che si debbano disputare i play-out. Diveniamo quindi la Società cui la LND conferisce il massimo riconoscimento per la valorizzazione dei giovani. Non è poco.

Mister Andreolla ha fuori Calì, Gjoshi e Busatto, oltre al solito Guagnetti. Scivolamento tattico, perciò, rispetto a domenica scorsa: Pinton si abbassa da terzino, Episcopo si apre da ala destra, Rizzo lo rileva a supporto di Madiotto, Solagna fa coppia centrale con Giacomazzi prendendo di fatto il posto di Zonta. Giochiamo con ben cinque fuoriquota. Il Campodarsego presenta un 4-4-2 classico, con Radrezza e Trento in mezzo al campo, Kabine ed Aliù davanti.

Campodarsego vs Union Feltre, Serie D 2017/2018L'avvio è equilibrato, il sole picchia. Sul primo corner padovano, palla messa fuori, calcia Leonarduzzi dal limite, bravo Borrelli a deviare in tuffo. All'11', la strapotenza di Pinton: diagonale difensiva a chiudere su Kabine, prossimo a puntare Solagna dentro l'area, uscita palla al piede sulla sinistra, scambio con Cossalter, ricezione e sgroppata fino ai sedici metri avversari, spallata, si salvano i padroni di casa. L'Union Feltre prende in mano il pallino, Tanasa le dà geometrie, Cossalter imprevedibilità. Episcopo prova su punizione, palla a scavalcare la barriera, larga di un metro abbondante. Sempre lui la mette dentro da destra, Salvadori ruba il tempo a tutti ed incorna da centroarea, impatto appena scarso, palla sul fondo. Al 23', percussione dello stesso Mike, appoggio sul niño che converge e la tocca in area, respinta corta, la palla ricade sul destro di Rizzo che, col piede-no, la impatta sporca e cestina sul fondo. L'inerzia è tutta nostra ma, poco prima della mezz'ora, ci facciamo trovare sbilanciati: il Campodarsego recupera palla sulla propria trequarti, la giocano su Kabine, tracciante profondo sulla corsa di Aliù, partito sul filo dell'off-side, il 9 entra in area da destra ed incrocia il rasoterra che infila Borrelli passandogli sotto il corpo, 1-0.

Reazione istantanea: Cossalter per Salvadori, palla dentro, Madiotto può sparare da ottima posizione, Pirana dice no. Pochi minuti, cross di Rizzo dalla sinistra, lo stesso Madiotto ci si avventa in spaccata a tre metri dalla linea di porta ma non riesce a trovare l'impatto con la palla. Nel giro di tre minuti, l'ex Enrico Trento rimedia due cartellini gialli, il secondo per una trattenuta plateale su Tanasa che aveva rubato palla a centrocampo e stava penetrando per vie centrali: al 39', dunque, il Campodarsego rimane in dieci. Si mette dunque 4-4-1, accentrando Caporali vicino a Radrezza e portando Kabine sull'esterno. Mister Fonti, forse preoccupato dall'ispirazione di Cossalter, inverte inoltre i due terzini. Si chiude il primo tempo con un'incursione di Ndoj, tocco dentro per Kabine, destro potente, Borrelli si oppone col corpo.

Nessun cambio alla ripresa. Ci si attende l'Union Feltre, adesso: è sotto immeritatamente e gode della superiorità numerica. Invece, è Borrelli ad opporsi ad una punizione di Kabine, e sul prosieguo Caporali spara da fuori area, colpendo però troppo di esterno. Mister Andreolla toglie Rizzo e si affida alla gamba di Zonta, con Episcopo che si accentra vicino a Madiotto. Ma al 17', la doccia gelata: su una punizione laterale messa in area, ci perdiamo completamente Aliù che può incornare tutto solo a cinque metri dalla porta e segnare il 2-0. E' il momento più complicato. Dentro Stefani per Solagna, Pelizzer fa ora il difensore centrale, Episcopo si abbassa al fianco di Tanasa. Sale in cattedra Radrezza, nel frattempo, che gioca con un'intelligenza ed una serenità disarmanti, e tanto contribuisce a che il Campodarsego non vada in sofferenza. Andreolla avanza Pinton, Zonta scala da terzino destro. Gran botta di Michelotto di pieno collo, in diagonale, traversa piena. Paludetto rileva Cossalter, che aveva finito la benzina, e va terzino destro, Zonta passa di là, Salvadori si alza da ala sinistra. Ora bisogna rischiarsela. Palla in verticale su Stefani che, spalle alla porta, tocca di prima su Episcopo in avanzata, controllo a seguire e, prima che la palla ricada, stupenda volée di mezzocollo a scendere che trafigge imparabilmente Pirana alla sua sinistra: 2-1, ci crediamo di nuovo!

Mister Fonti toglie l'esausto Kabine ed inserisce Beccaro, che subito manda in porta l'onnipresente Radrezza, tocco di prima sull'uscita di Borrelli, palla fuori. Sul ribaltamento, sviluppiamo a sinistra, Mike arriva fin quasi sul fondo e tocca dietro, Zonta controlla sui venti metri e fa partire il rasoterra secco che batte Pirana e ci regala il 2-2! Mancano 10' più recupero, Fonti opera un'altra sostituzione, l'Union Feltre sente che è il momento di spingere. Ma, dietro, si appisola: schema su punizione, pallone tutto a destra, noi immobili, cross, Aliù ha fiutato il momento, ha anticipato tutti e può depositare in fondo al sacco. 3-2, pazzesco. Dentro Boschet per Giacomazzi, nemmeno un minuto e il 2000 verdegranata riceve da Episcopo sulla linea dell'area, controlla ed incrocia il diagonale assassino: 3-3, un colpo di scena dietro l'altro! Quattro di recupero, squadre stremate, eppure ancora alla ricerca dell'episodio risolutivo. Lo trova il Campodarsego, come abbiamo raccontato in apertura. E non c'è neppure il tempo di riprendere da centrocampo. Finisce 4-3 per loro, peccato.

Campo di gioco

Centro Sportivo Gabbiano

Società Sportiva Dilettantistica Gabbiano Srl, Via Olmo, 12, 35011 Campodarsego PD, Italia

Condividi: