Pietro Zonta, con Noi per un’altra stagione!

La mezz’ora esplosiva al “Martelli” di Mantova, quell’altra bella vivace (con gol) al “Gabbiano” di Campodarsego, e, molto prima, la ripresa a cento all’ora che contribuì pesantemente alla remuntada col Cjarlins Muzane, nel gelo del Boscherai. Pietro Zonta c’ha messo gamba ed abnegazione, s’è giocato le sue carte, ed ha convinto dirigenza ed allenatore: sarà uno dei fuoriquota per il prossimo campionato dell’Union Feltre, esterno alto o esterno basso, chilometri, volate e sacrificio.

Zonta Pietro, Union Feltre

“Sono felicissimo -dichiara il ragazzo poco dopo la firma-, restare qui era qualcosa che desideravo fortemente. Ho avuto altri contatti, com’è normale che sia. Ma qui l’ambiente è ideale, si lavora bene, la società è sana, c’è l’ambizione giusta. E poi il gruppo: nel campionato scorso non è sempre stato facile, per me, non sempre sono stato impiegato con continuità, ma sono stati i miei compagni a darmi la forza di stringere i denti e di non mollare, fino a che qualche soddisfazione me la sono riuscita a togliere, come il gol all’ultima giornata, in casa del Campodarsego”.

Ed ora, Pietro, che obiettivi ti poni? “Sarà il mio ultimo anno da “giovane”: se saprò far bene, dimostrerò di valere questa categoria o, chissà, di poter addirittura fare quel salto che non m’è riuscito nei miei anni di Cittadella, dove forse non ho saputo sfruttare determinate possibilità… In ogni caso, darò il massimo. Ripeto, questa squadra è ambiziosa, vuole continuamente migliorarsi, ed io il mio contributo non lo farò mancare”.

Condividi: