Union Feltre, fusione tra Feltrese e Union Ripa

Storia

La nosta storia

L’Union Feltre vede la luce il 29 aprile 2016: quando l’Assemblea Costituente approva la fusione tra l’U.S. Feltreseprealpi e l’Union Ripa La Fenadora, trova coronamento l’idea sulla quale da un paio d’anni stavano ragionando i due presidenti, rispettivamente Alberto Brambilla e Nicola Giusti, col sostegno di diversi dirigenti, tra i quali Daniele Conz, Mario Dal Soler e Mauro De Menech, Guido Boscariol, Cecilio Dal Zotto e Massimo Agnello. Nel granata della Feltrese e nel neroverde del Ripa La Fenadora trovano origine gli attuali colori sociali, il verde ed il granata appunto.

Molto diversa la storia delle due Società che nell’Union Feltre sono confluite, ognuna a sua volta generata dal convergere di mille esperienze e vicende che qui non intercetteremo se non nei loro momenti ed aspetti decisivi.

 

Logo dell'ASD Union Ripa La FenadoraIniziamo dall’Union Ripa La Fenadora: i neroverdi furono fondati nel luglio del 2008, su ispirazione di Nicola Giusti e Mario Dal Soler, e misero insieme l’A.C. Seren La Fenadora e l’A.C.D. Ripa 2000. Fin dagli anni ’30, il calcio a Seren aveva trovato terreno fertile: la prima squadra comunale si chiamava Atlantica. Si alternarono fasi di soddisfazioni con altre di maggiori difficoltà. Si trovò una buona stabilità tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli ’80, prima con l’U.S. Montegrappa, poi con l’Union Seren Arsiè Arten, quindi con l’Union Mobili Sanson, fino alla nascita -siamo alla fine degli anni ’90- dell’A.C.Seren. Nel maggio del 2001 venne eletto presidente Nicola Giusti, poco dopo venne raggiunto lo storico accordo di sponsorizzazione con la pizzeria-ristorante “La Fenadora” di Enrico Forno, determinante nelle future sorti della società sportiva.

Anche il Ripa era l’esito di diverse fusioni antecedenti, a muovere dal nucleo centrale del comune di Pedavena, in cui i primi movimenti relativi all’attività calcistica si registrano nel 1949. A cavallo tra gli anni Sessanta ed i Settanta, nasce l’A.C. Pedavena, che assorbirà col tempo diverse realtà calcistiche locali, e che, nel 1983, in seguito alla sottoscrizione di un rapporto di sponsorizzazione anche qui estremamente significativo, verrà a chiamarsi Ripa Pedavena. Iniziarono stagioni entusiasmanti, il cui apogeo è senz’altro da ritenersi il 1990-1991: esprimendo un grande calcio, i gialloneri guidati da Roberto Gelisio conquistarono la Coppa Veneto di Prima Categoria ed ottennero il pass per disputare nella stagione seguente il campionato di Promozione.
Memorabile, per l’Union Ripa La Fenadora, fu la stagione 2012-2013, che non solo culminò nella promozione in serie D, ma che portò i neroverdi a trionfare nella fase regionale della Coppa Italia di Eccellenza (unica compagine bellunese nella storia), sul neutro di Tezze sul Brenta, a spese del S.Lucia di Golosine

 

Logo dell'US FeltreseprealpiNon meno articolata, ed anzi di più ampio respiro, la storia dell’U.S. Feltreseprealpi, vero e proprio riferimento secolare del calcio cittadino. Fondata nel 1910, la Società assunse inizialmente la denominazione di A.C. Feltre e la squadra indossava una maglia a strisce orizzontali rosse e verdi: l’analogia con la nostra prima maglia ufficiale è evidente. Dopo il primo conflitto mondiale, assunse il color granata, cui sempre restò fedele. Nel 1927, il sodalizio prese il nome di A.C. Mezzomo, in onore a Gianvittore Mezzomo, giovane martire fascista che sei anni prima venne ucciso durante l’assalto al carcere di Cittadella. Nel 1935 divenne U.S. Feltrese, conoscendo negli anni immediatamente successivi alla Seconda Guerra Mondiale il periodo di maggior gloria e prestigio: tre campionati di serie C, epiche trasferte in treno fino al “Bentegodi” di Verona, all’ “Appiani” di Padova, al “Menti” di Vicenza. Era grande calcio. Nel 1985, la Società assunse la denominazione di U.S. Feltreseprealpi. Prima di essere assorbita nell’Union Feltre, ed in seguito ad un’altra fusione, quella col Sedico, la Prima Squadra disputò 18 campionati consecutivi nell’Eccellenza veneta.

 

L’attuale campionato di Serie D è il secondo che l’Union Feltre si trova a disputare, dopo i tre consecutivi che hanno visto protagonista l’Union Ripa La Fenadora. Nella scorsa stagione, 2016-2017, sotto la guida tecnica di Giuseppe Bianchini, l’Union Feltre ha chiuso al nono posto della graduatoria.

 

di Alessandro Cossalter, collaboratore Union Feltre

 

Per approfondimenti, è possibile consultare l’intervista “Memoria e Passione: A dirigere, Mario Dal Soler e Mauro De Menech” del 20 ottobre 2016, a cura di Alessandro Cossalter.

Condividi: